L’arte può ricucire le ferite della società – in arrivo a Milano la nuova grandiosa installazione di Franco Mazzucchelli

Unnamed

L’arte può ricucire le ferite della società – in arrivo a Milano la nuova grandiosa installazione di Franco Mazzucchelli

Può l’arte ricucire le ferite della società?

Franco Mazzucchelli ha accolto l’invito di Sabino Maria Frassà, curatore con cui collabora da anni, e ha realizzato un’opera per cercare di ricucire ferite e fratture fisiche e morali della nostra società e di Milano. L’occasione sarà il Fuorisalone 2018, durante il quale (dal 16 al 22 aprile) Franco Mazzucchelli realizzerà l”installazione SALVAMI | ANDATA-RITORNO – 200 metri in PVC e cemento – che si snoderà intorno alla Stazione Centrale di Milano: dal Memoriale della Shoah proseguirà nella galleria sotto la stazione fino a giungere in piazzetta Gluck.

L’artista non solo ricucirà due anime di un quartiere “diviso” dai binari e dalla Stazione Centrale (Municipio 2 Milano) ma cercherà soprattutto di universalizzare il suo messaggio che è possibile essere “fratelli” e fraterni gli uni con gli altri.

Franco Mazzucchelli lancia una sfida e abbandonerà questa imponente opera alla mercé di tutti noi. Sapremo prendercene cura? Difenderla come difenderemmo qualcosa di nostro? Perché in fondo Milano è la Nostra città! 

L’opera è resa possibile grazie al lavoro che dura da più di un anno dei promotori – Ventura Centrale, CRAMUM e l’Associazione FAS (Gruppo Ferrante Aporti Sammartini) – supportati da Fondazione Cure Onlus, Municipio 2 Milano, il Think Tank Ama Nutri Cresci, Bar Gluck e D’Adiutorio Appalti e Costruzioni e in collaborazione con il Museo del Novecento.

Una grande squadra per un grande progetto, che aspetta tutti noi per vivere ed essere “salvato”!

Si ringrazia per la foto ©Carnisch