Venezia tra oro e decadenza. Presentata VeniceType l’ultima opera di Lorenzo Marini

By 27 Giugno 2020CRAMUM

Lorenzo Marini ha sorpreso tutti presentando all’inaugurazione della mostra antologica “Dal Silenzio alla Parola” che Venezia gli dedica alla Fondazione Bevilacqua La Masa l’opera inedita “VeniceType” omaggio – o meglio ritratto – della città che lo ospita e da cui è partita la sua carriera 40 anni fa. Come racconta Lorenzo Marini: “Non è così semplice scrivere un alfabeto su Venezia. Bisogna anche ricordare il suo splendore, la sua opulenza. E allora ho ricoperto l’opera d’arte con le foglie d’oro. Perché l’oro è Venezia, è la luce che si specchia, è il denaro che passava di qui, è la ricchezza di chi ha conquistato mezzo mondo. Ma una volta usato l’oro, mi sono reso conto che mancava qualcosa. Mancava l’umidità e la difficoltà. E allora ho cominciato a togliere quest’oro, per non nascondere tutto dietro un’apparenza fin troppo sfavillante e per mostrare la vera realtà dei suoi simboli e dunque della sua anima. Scrostare vuol dire anche rivelare, fare in modo che le lettere si espongano e si nascondano al tempo stesso”.

Gli spettatori potranno vedere l’opera fino al 30 agosto in Piazza San Marco al fianco delle altre 30 opere che raccontano la carriera artistica di Lorenzo Marini. La mostra è curata da Sabino Maria Frassà e l’accesso è gratuito.

Orario: dalle 10.30 alle 17.30
Ingresso libero
Info e prenotazioni: 348 4914746 info@bevilacqualamasa.it