Una grande mostra a Milano celebra i primi 40 anni di Matteo Fato

MATTEO FATO RITRATTO DI UN AUTORITRATTO MESSINA 2019

Una grande mostra a Milano celebra i primi 40 anni di Matteo Fato

La collaborazione tra lo Studio Museo Francesco Messina e il progetto non-profit CRAMUM continua a crescere: Matteo Fato, vincitore del Premio CRAMUM nel 2016, arriva così il 23 maggio allo Studio Museo Francesco Messina con “Il presentimento di altre possibilità” una mostra personale ricca e intensa che il curatore, Sabino Maria Frassà, definisce di sintesi e razionalizzazione. Grazie alle prestigiose collaborazioni con Istituzioni e aziende di primo piano,  il Premio Cramum, di cui è in corso la 7° edizione (il bando per artisti under 37 si chiude il 12 giugno) si conferma, essere uno dei principali talent program per l’arte in Italia.

Matteo Fato festeggia con questa mostra i suoi primi 40 anni: davanti a sé un orizzonte di possibilità e responsabilità per chi, come lui, è ritenuto a giusto titolo un talento affermato dell’arte contemporanea italiana: l’artista è stato infatti tra i finalisti dell’ultimo premio Cairo e ha vinto nel 2016 la quarta edizione del premio Cramum. E’ proprio il Premio Cramum a permettere a Matteo Fato di presentare al Museo Messina, diventato centro di sperimentazione intellettuale oltre che artistica, un progetto ambizioso come la mostra “Il presentimento di altre possibilità” che indaga a 360° il ruolo della pittura e della cultura oggi e sul rapporto tra artista-oggetto. In mostra opere storiche e inedite di Matteo Fato, collocato su tutti i quattro livelli del Museo: la mostra riesce perciò nell’intento di incorporare e fare “proprie” non solo le opere del Maestro Francesco Messina, quanto anche lo stesso spazio, la chiesa barocca sconsacrata di San Sisto nel cuore di Milano.

La mostra è resa possibile grazie al supporto di: Galleria Monitor Roma/Lisbona, Sanpaolo Invest-Private Banker
Masciarelli Tenute Agricole, PARCO1923, PTC-Professional Trust Company.