Paolo Peroni vince il 2° premio Cramum – Fondazione Giorgio Pardi

Andi Kacziba Nicoletta Pardi Paolo Peroni Sabino Frassà1

Paolo Peroni vince il 2° premio Cramum – Fondazione Giorgio Pardi

Milano 13 maggio 2014, Palazzo Isimbardi di Milano

Da sinistra: Andi Kacziba, Nicoletta Corbella Pardi, Paolo Peroni, Sabino Maria Frassà

Da sinistra: Andi Kacziba, Nicoletta Corbella Pardi, Paolo Peroni, Sabino Maria Frassà

Paolo Peroni vince con “Sudari da Caccia” il 2° Premio Cramum, presentato dall’Associazione Cramum e dalla Fondazione Giorgio Pardi all’interno della Mostra Internazionale “Pulvis Es – Cosa rimarrà dell’arte contemporanea?”. 2° classificati a pari merito lo svizzero Adriano Sganzini con “C’era” e l’italo-ungherese Kamilia Kard con “Senza Titolo 2014”.  

Peculiarità dell’evento, ideato e curato da Sabino Maria Frassà ed Andi Kacziba: fino al 19 maggio in mostra a Palazzo Isimbardi di Milano le opere di giovani artisti (finalisti del Premio e under 36) al fianco di artisti affermati fuori concorso e membri della Giuria. Tutti gli artisti (8 su 23 stranieri, ma che vivono/hanno vissuto in Italia) hanno interpretato il tema della mostra Pulvis Es – Cosa rimarrà dell’arte contemporanea?”. Grazie alla Veneranda Fabbrica del Duomo di Milano, al vincitore è stato consegnato il cubo di pietra, simbolo del premio, realizzato quest’anno con il marmo di Candoglia, lo stesso marmo del Duomo di Milano.

La Premiazione è giunta, tra centinaia di spettatori e alla presenza dei rappresentanti dei corpi diplomatici e delle istituzioni partner, a conclusione degli interventi del Direttore del Premio, Sabino Maria Frassà, del rappresentante della Provincia di Milano, Pasquale Maria Cioffi, del Presidente dell’Associazione cramum, Andi Kacziba, e delle riflessioni sul tema della mostra “Pulvis Es: cosa rimarrà dell’arte contemporanea?” dei membri del Comitato Scientifico: Silvia Berselli, Leonardo Capano, Angela Madesani, Michela Moro, Antonello Negri, Renato Rizzo.

ARTISTI FINALISTI:

Adele Ardigò
Matthew Attard – Malta
Laura Bisotti
Eracle Dartizio
Marco Formisano
Valentina Lara Garbagnati
Kamilia Kard – Italia & Ungheria
Zhaopeng Li – Cina
Stefania Lomi
Alessandro Mazzoni – Svizzera
Paolo Peroni
Adriano Sganzini – Svizzera
Gli artisti fuori concorso e membri della Giuria: Salvatore Astore, 
Leonida De Filippi, Luisa Elia, Andi Kacziba (Ungheria), Elena Modorati, Daniele Papuli, Raffaele Penna, Daniele Salvalai (vincitore della 1° edizione), Elisabeth Scherffig (Germania), Carla Tolomeo e Zoltan Tombor (Ungheria).

Paolo Peroni: è un giovane artista di 30 anni che vive e lavora tra Milano e Torino. Collabora con la Galleria de Chirico, che gli ha dedicato diverse mostre personali. Comincia la sua carriera, classificandosi terzo alla XXIV Biennale di Scultura di Gubbio nel 2006 e nel 2012 vince il Premio Schindler per l’Arte.  Con “Sudari da Caccia”, un calco in silicone sul tumore di una pianta, Paolo riflette sulla violenza dell’uomo che imprime sulla natura.

Ufficio Stampa: Alberto Puricell: info@cramum.org