Isabella Fabietti è l’ultimo “cervello” sostenuto dalla Fondazione Giorgio Pardi

Fab Copertina

Isabella Fabietti è l’ultimo “cervello” sostenuto dalla Fondazione Giorgio Pardi

Fondazione Giorgio Pardi, 8 novembre 2013

La Fondazione Giorgio Pardi conferma il suo impegno per combattere la fuga di cervelli all’estero: Isabella Fabietti (scopri chi è) vince l’ultima borsa della Fondazione, finalizzata al sostegno di un esperto di chirurgia fetale presso il Dipartimento per la salute della mamma e del bambino e del neonato (Ospedale Policlinico – Mangiagalli di Milano).

Il Presidente – Nicoletta Corbella Pardi
Il Segretario Generale – Sabino Maria Frassà

Scopri chi sono gli oltre 80 giovani ricercatori sostenuti dalla Fondazione Giorgio Pardi →

 

Dopo aver fatto rientrare da Londra il ginecologo Nicola Persico, la Fondazione Giorgio Pardi ha infatti deciso di sostenere ancora la chirurgia fetale della Fondazione Cà’ Granda (Ospedale Policlinico – Mangiagalli di Milano) per curare sempre più mamme e bambini.

Isabella entra a far parte di una fortissima squadra, che ogni giorno lavora per salvare vite. La Squadra  composta da: Prof. Fabio Mosca, Direttore dell’Unità Operativa di Neonatologia e Terapia Intensiva Neonatale, del Dott. Maurizio Torricelli, Direttore dell’Unità Operativa di Chirurgia Pediatrica, e del Dott. Edoardo Calderini, Direttore dell’Unità Operativa di Anestesia e Rianimazione Pediatrica, Prof. Luigi Fedele, Direttore del Dipartimento per la Salute della Donna, del Bambino, in cui lavora anche Nicola Persico.

COMBATTI INSIEME A NOI LA FUGA DI CERVELLI ALL’ESTERO

Tra le patologie, che possono avere una soluzione con la chirurgia fetale, c’è anche la pericolosa “ernia diaframmatica”. Si tratta di una rara patologia congenita che colpisce in Italia circa 200 bambini ogni anno; per 50 di questi, senza un intervento fetale, la possibilità di sopravvivenza è meno del 20%. Ne consegue che molte donne decidono dopo questa diagnosi di interrompere la gravidanza (abortire). Per maggiori informazioni sulla patologia la Fondazione Giorgio Pardi consiglia di contattare l’ Associazione Fa.B.E.D. (Famiglie di Bambini con Ernia Diaframmatica) info@erniadiaframmatica.it

Contatti
Email: isafabietti@hotmail.it
Web: www.policlinico.mi.it/diagnosi_prenatale/
www.mangiagalli.it