Il congresso “ama nutri cresci” 2015 porta in EXPO i più importanti studiosi di nutrizione, ginecologia e neonatalogia

Piedini 3

Il congresso “ama nutri cresci” 2015 porta in EXPO i più importanti studiosi di nutrizione, ginecologia e neonatalogia

 NUTRITION RELATED PREGNANCY OUTCOMES’ AROUND THE WORLD

8 giugno Aula Magna Università degli Studi di Milano
9 giugno Padiglione Italia – EXPO 2015

RELATORI

Agostoni Carlo (Italy)
Buttha Zulfiquar (Pakistan)
Catalano Patrick (USA)
Davanzo Riccardo (Italy)
Hyppönen Elina (Australia)
Isolauri Erika (Finland)
Berthold Koletzko (Germany)
Meltzer Helle Magrete (Norway)
Steegers-Theunissen Régine (The Netherlands)
 

COMITATO SCIENTIFICO
Prof.sa Irene Cetin (CV)
Prof. Massimo Candiani (CV)
Dr.sa Maria Maddalena Ferrari (CV)
Prof. Enrico Ferrazzi (CV)
Prof.sa Anna Maria Marconi (CV)

da un’idea di Sabino Maria Frassà
Direttore Scientifico: Prof.sa Irene Cetin

iscrizioni anche per giorni singoli – a partire da 35 euro

ISCRIzioni e programma scientifico

La Fondazione con Padiglione Italia EXPO 2015 propone una conferenza scientifica internazionale ed una tavola rotonda interna ad EXPO. L’obiettivo è spiegare a biologi, medici e a tutte le persone (tavola rotonda) quali sono e come affrontare i diversi problemi della nutrizione prima-durante-dopo la gravidanza.

I nostri figli sono il nostro futuro.Sempre più studi dimostrano come la nutrizione e gli stili di vita dei genitori condizionino profondamente la salute e la qualità della vita dei figli che nasceranno.

Infatti, oltre alla componente genetica, vi sono evidenze che fattori nutrizionali influenzino l’espressione dei geni attraverso meccanismi cosiddetti “epigenetici”, che vengono mantenuti per tutta la vita. Questi meccanismi sono in particolar modo attivi nelle fasi iniziali di vita, a partire dall’ambiente in cui si sviluppa l’ovocita e poi l’embrione. In questi periodi, cioè per tutta la durata della gravidanza e i primi 2 anni di vita del bambino (i primi 1000 giorni di vita), i geni sono particolarmente plastici e subiscono maggiormente gli effetti di una corretta o scorretta alimentazione.

La messa a fuoco delle maggiori difficoltà nel mondo a livello di mal-nutrizione materno-neonatale è alla base della collaborazione tra il Padiglione Italia EXPO 2015 e la Campagna di comunicazione “ama nutri cresci” della Fondazione Giorgio Pardi.

Il congresso annuale della Fondazione ricorda il Professor Giorgio Pardi, prematuramente scomparso nel 2007. Giorgio Pardi ha sempre sostenuto e lavorato per avviare una nuova generazione di medici e ricercatori che condividessero la sua visione “olistica” della disciplina, che ben si esprime nel motto “Sapere, Saper fare, Saper essere”.

Giorgio Pardi è stato un ginecologo e scienziato, che ha operato ai più alti livelli nel campo della clinica e ricerca in ostetrica e ginecologia. Noto per le sue ricerche sul metabolismo materno e fetale e sullo sviluppo del feto, i suoi studi hanno tra l’altro permesso di identificare il momento ottimale del parto e migliorare decisamente la prognosi dei feti sottosviluppati.