14° Consiglio: figli prima dei 18 anni? Tra fertilità e tanti problemi

Adolscenti

14° Consiglio: figli prima dei 18 anni? Tra fertilità e tanti problemi

ADOLESCENZA: quanta fertilità, ma anche quanti problemi in gravidanza!

L’adolescenza è un periodo delicato in cui ci si sente fisicamente già grandi senza aver biologicamente completato la maturazione cerebrale tipica dell’età adulta.

“…VIVIAMO ASPETTANDO PRIMAVERA, nanana

siamo come i fiori prima

di vedere il sole a primavera, nanana

ci sentiamo prigioniere della nostra età

con i cuori in catene di felicità,

sì, RESPIRIAMO NUOVI AMORI

aspettando che sia primavera … “

(Primavera, Marina Rei, 1997)

 

Se ti piace quel che facciamo, aiutaci anche tu!

 Pertanto anche se l’apparato riproduttivo dell’adolescente è teoricamente adatto già alla riproduzione, i comportamenti e le abitudini scorrette e talvolta sregolate tipiche di questa età mettono ad alto rischio la gravidanza in età adolescenziale.

I neonati da mamme adolescenti sono più a rischio di morte nel primo anno di vita rispetto ai neonati di mamme trentenni. Inoltre le gravidanze di mamme adolescenti sono più frequentemente complicate dal parto prematuro (inferiore a 37 settimane) e dalla nascita di neonati di basso peso. Questo rischio è maggiore tanto minore è l’età della mamma adolescente, con un picco di incidenza sotto i 15 anni.

Le adolescenti fumano più frequentemente delle donne sopra i 25 anni di età e sono meno disposte a smettere le sigarette o a ridurre il fumo in gravidanza.

A volte abusano di alcol, in modo soprattutto acuto (la classica “sbornia da weekend”)  con dosi importanti potenzialmente tossiche per il nascituro.

Quasi mai la gravidanza è preceduta dall’assunzione di acido folico preconcezionale, in quanto non è programmata. Inoltre l’adolescente  giunge alla osservazione del medico ginecologo per la prima visita ostetrica spesso dopo la dodicesima settimana e oltre, perdendo l’occasione di modificare gli stili di vita scorretti fin dalle prime fasi di sviluppo.

Spesso le adolescenti gravide mangiano male, saltano i pasti e sono poco attente alle raccomandazioni dietetiche, all’aumento consigliabile di peso alla profilassi per la toxoplasmosi.

In particolare le adolescenti consumano  poca frutta e verdura, tanto “junk food” (patatine, bibite gassate,…), e seguono un’alimentazione monotona, poco variata.

Difficilmente iniziano la gravidanza con un indice di massa corporea adeguato e non rispettano l’aumento raccomandabile di peso: se sottopeso aumentano poco, se sovrappeso continuano ad ingrassare eccessivamente in gravidanza. Questo comportamento è molto rischioso per la salute della ragazza perché danneggia la crescita ossea dello scheletro in fase ancora di sviluppo. Inoltre rappresenta un rischio importante anche per la crescita fetale. Il ridotto apporto calorico così come l’apporto calorico eccessivo sono associati infatti ad un alterato sviluppo feto-placentare, che porta, come già detto, a parto prematuro e a basso peso alla nascita del neonato.

Uno studio sperimentale ha recentemente evidenziato che la malnutrizione nelle gravide adolescenti già dalle prime fasi di gestazione induce delle modificazioni placentari che non sono più correggibili con un’alimentazione corretta nella seconda metà della gravidanza, con conseguente esito sfavorevole.

Spesso le adolescenti pensano erroneamente che alla loro età non ci siano rischi né per la loro salute, né per quella del feto, e fanno fatica a rispettare le raccomadazioni profilattiche della toxoplasmosi se recettive alla malattia. Inoltre, sono meno assidue con le scadenze, i controlli routinari, i prelievi di sangue e ragionano difficilmente sulla diagnosi prenatale.

E’ pertanto importante che l’assistenza ostetrica e perinatale sia dedicata alle adolescenti gravide con ginecologi, ostetriche, neuropsichiatri infantili di riferimento. Queste figure devono essere di supporto in un momento così delicato da tanti punti di vista e rappresentare una guida solida per le indicazioni mediche e nutrizionali, cercando di offrire le migliori possibilità sul futuro di queste giovani mamme e dei loro bambini.

Approfondimento a cura di Cinzia L. Paolini – A. M. Marconi | Revisione e Redazione di S.M. Frassà

Ambulatorio di ginecologia dell’Infanzia e Adolescenza

Tutti i venerdì mattina 9.00-13.00 Ospedale San Paolo Blocco A  Piano R stanza 34

Per prenotare 0281844286 (8.45 – 13.00) oppure numero verde Sanità 800638638

Informazioni anche sul sito www.ao-sanpaolo.it